Logo

Actualizaciones

Articoli significativi

1.

EU CALL FOR EVIDENCE – IL QUADRO DI CONTROLLO DEL TABACCO: FATE SENTIRE LA TUA VOCE

Scadenza bando: 17 giugno

Leggi qui il brief "Valutazione del quadro legislativo per il controllo del tabacco" e fai clic QUI per inviare le tue opinioni.

La Commissione europea vorrebbe conoscere le vostre opinioni sui modi moderni per gestire e frenare la dipendenza dal fumo. La futura regolamentazione del tabacco deve basarsi su dati e prove solide per garantire il rischio: viene adottata una regolamentazione proporzionata per le nuove categorie di prodotti.

La Commissione valuterà il quadro legislativo sul controllo del tabacco, vale a dire la promozione, la sponsorizzazione, la regolamentazione dei prodotti e la pubblicità, nel più ampio contesto di altre politiche di controllo del tabacco correlate. Ciò avviene in risposta al rapido aumento dei recenti progressi tecnologici nei prodotti emergenti.

Questa valutazione valuterà in che misura il quadro ha raggiunto i suoi obiettivi e se è in grado di sostenere una "generazione senza tabacco" entro il 2040, come annunciato nel Piano europeo per combattere il cancro.

Call for evidence graphic.jpeg

2.

UN NUOVO STUDIO DI TAIWAN RIVELA CHE FINO AL 43% DEI FUMATORI UTILIZZA UN PRODOTTO SOSTITUTIVO PER LA RIDUZIONE DEL DANNO DEL TABACCO COME MEZZO PER RIDURRE IL FUMARE O SMETTERE DEL TUTTO DI FUMARE.

La maggior parte degli intervistati era preoccupata per il fatto che vietare lo svapo avrebbe aumentato il mercato nero e avrebbe accolto con favore una legge che garantisse norme proporzionate al rischio per i prodotti alternativi alla nicotina (a condizione che le prove dimostrassero che aiutavano i fumatori a passare dalle sigarette) e vietasse la vendita ai minori. Alla fine del 2021, Kantar ha intrapreso uno studio a Taiwan sull'uso e gli atteggiamenti nei confronti dello svapo, dei prodotti del tabacco e delle sigarette. Inoltre, Kantar ha lavorato alla progettazione del sondaggio, all'analisi e alla rendicontazione dei risultati.

Approccio e risultati del sondaggio

È stato utilizzato un approccio online con gli intervistati contattati tramite il panel dei consumatori di Kantar e sono state utilizzate domande di screening per garantire che i partecipanti soddisfassero le definizioni concordate per i gruppi target in ciascun paese. Un totale di 1001 persone sono state intervistate a Taiwan.

Il reclutamento del sondaggio si basava esclusivamente sull'utilizzo di sigarette elettroniche, quindi tutti gli intervistati erano vapers. Tra di loro, più di un terzo ha utilizzato un prodotto del tabacco riscaldato (38%) e/o ha utilizzato un prodotto del tabacco per via orale (36%).

Le domande riguardavano una serie di argomenti, tra cui l'uso attuale e le percezioni dei prodotti, compresi gli atteggiamenti nei confronti di smettere di fumare e i metodi utilizzati per aiutare a smettere.

Lo svapo da solo è stato utilizzato come un modo per ridurre il fumo fino al 25% degli intervistati e dopo aver tentato di smettere di fumare in diverse occasioni. Tuttavia, l'approccio più comune utilizzato in questi tentativi precedenti era senza alcun farmaco o sostituto. Ben il 34% utilizza qualsiasi prodotto sostitutivo per ridurre la quantità di fumo e il 18% utilizzerà QUALSIASI prodotto sostitutivo per smettere di fumare del tutto.

Tutto sommato, mentre lo svapo è, nel complesso, più probabile che riceva l'approvazione da parte dei coetanei e della famiglia rispetto al fumo di sigarette o all'uso di prodotti del tabacco riscaldati o per via orale, è da notare che molti vapers si aspettano ancora di ricevere disapprovazione per l'uso di sigarette elettroniche.

Sono necessarie norme proporzionate al rischio per le sigarette elettroniche, in particolare incentrate sulla qualità e sull'uso da parte dei minori, nonché una correzione della disinformazione relativa a eventuali danni sovrastimati dello svapo e della nicotina.

Per leggere il resoconto riepilogativo, clicca QUI.

107.png

3.

UN NUOVO STUDIO SULLA MALESIA RIVELA CHE QUASI LA META' DEI FUMATORI SCEGLIE DI VAPARE PER RIDURRE IL FUMARE DI SIGARETTE O PER SMETTERE COMPLETAMENTE (49%).

È da notare che molti vapers si aspettano ancora di ricevere disapprovazione per l'uso di sigarette elettroniche, tuttavia, a conti fatti, è ancora PIÙ probabile che lo svapo riceva l'approvazione da colleghi e familiari rispetto al fumo di sigarette o all'utilizzo di prodotti del tabacco riscaldati o per via orale.

Alla fine del 2021, Kantar ha intrapreso uno studio sull'uso e gli atteggiamenti nei confronti dello svapo, dei prodotti del tabacco e delle sigarette in Malesia. Inoltre, Kantar ha lavorato alla progettazione del sondaggio, all'analisi e alla rendicontazione dei risultati. Lo studio è stato completato con le persone che hanno utilizzato sigarette elettroniche e/o altri prodotti del tabacco. Le domande riguardavano una serie di argomenti, tra cui l'uso attuale e le percezioni dei prodotti, compresi gli atteggiamenti nei confronti di smettere di fumare e i metodi utilizzati per aiutare a smettere.

Approccio e risultati del sondaggio

È stato utilizzato un approccio online con gli intervistati contattati tramite il pannello dei consumatori di Kantar e le domande di screening utilizzate per garantire che i partecipanti rispettassero le definizioni concordate per i gruppi target in ciascun paese. Un totale di 500 persone sono state intervistate in Malesia.

In Malesia, dove il reclutamento si basava sulle sigarette elettroniche e sull'uso del tabacco per via orale, quattro vapers su dieci usano anche un prodotto del tabacco riscaldato e uno su cinque usava anche un prodotto del tabacco per via orale. Per chi ha scelto di svapare perché gli piace il gusto, la frutta (61%) e la menta (44%) sono stati i gusti più apprezzati.

In generale, le persone hanno convenuto che le sigarette elettroniche dovrebbero essere messe a disposizione dei fumatori sulla base del fatto che sono un prodotto meno dannoso. Gli intervistati hanno concordato con la promozione delle sigarette elettroniche come alternativa meno dannosa al fumo di sigarette di tabacco.

Supporto ai regolamenti

La regolamentazione governativa delle sigarette elettroniche è fortemente sostenuta dagli intervistati. C'è anche un forte sostegno alla regolamentazione della qualità e alle vendite ai minori.

C'è un forte sostegno per una tassa sugli e-liquid utilizzati nei vaporizzatori, tuttavia la tassa (come annunciato durante il Budget 2022) è stata percepita come troppo alta.

Per leggere il resoconto riepilogativo, clicca QUI.

99.png

4.

RECENSIONE DEL LIBRO: IL DR COLIN MENDELSOHN È "LA SANA VERITÀ SULLO SVAPAMENTO

Nella nostra era di big data e iperconnettività, "stiamo affogando nelle informazioni ma siamo affamati di conoscenza", come disse una volta John Naisbitt. Dall'inizio dei pulsanti Mi piace e Condividi sui social media oltre 10 anni fa, la frammentazione delle prospettive della società nelle camere d'eco si è intensificata. Per controbilanciare questa catalizzazione delle nostre tendenze istintivamente tribalistiche a organizzarci in gruppi con credenze condivise, abbiamo bisogno di pensatori razionali che comunichino chiaramente per sfidare lo status quo.

Nel controllo del tabacco, lo status quo decennale è stato quello di considerare qualsiasi uso di nicotina, indipendentemente dal metodo di somministrazione, attraverso una lente binaria moralistica. Da ciò è nato l'approccio "smettila o muori" tradizionalmente impiegato da professionisti sanitari ben intenzionati nelle loro interazioni con i fumatori. Tuttavia, come spiega il dottor Colin Mendelsohn nel capitolo 3 ("Sfatare i miti sulla nicotina") del suo libro, la nicotina non provoca cancro, malattie polmonari o malattie cardiache. Supportato da oltre 400 pubblicazioni scientifiche e oltre 30 anni di esperienza come medico con un interesse specialistico per la cessazione del fumo, il dottor Mendelsohn spiega in modo convincente come sia gli operatori sanitari che i fumatori debbano indirizzare il fumo del tabacco combustibile come agente nocivo, non nicotina.

Guidando questa rivoluzione nel modo di pensare in Australia, il dottor Mendelsohn rappresenta uno di un elenco crescente di eminenti individui e organizzazioni globali esperti che supportano la riduzione del danno da tabacco come soluzione pragmatica, compassionevole e innovativa al principale killer prevenibile del mondo: fumare, non nicotina.

Abbiamo parlato con il dottor Delon Human, medico e CEO dell'Africa Harm Reduction Alliance, del libro del **dottor Mendelsohn**. Ha elogiato il suo obiettivo principale – aiutare i fumatori, così come il suo appello a un pubblico diversificato: “Il discorso pubblico sullo svapo e sulla riduzione dei danni causati dal tabacco è diventato sempre più polarizzato. In un ambiente così dogmatico, i fumatori sono lasciati in bilico su quale sia la verità. Il libro del dottor Mendelsohn taglia il rumore per fornire un caso avvincente e isterico per lo svapo di nicotina come alternativa praticabile e salvavita al tabacco combustibile. La sua autorità e chiarezza di comunicazione è informata da un impegno professionale per tutta la vita nell'aiutare i fumatori a smettere o passare a alternative più sicure e da una considerazione equilibrata delle prove scientifiche; il suo libro fa riferimento a oltre 400 pubblicazioni scientifiche. L'approccio razionale, articolato e compassionevole del dottor Mendelsohn piacerà allo stesso modo ai fumatori, alle loro famiglie, agli operatori sanitari e ai politici". – Dottor Delon Human.

Il libro del dottor Mendelsohn non solo fornisce una guida pratica e completa per i fumatori che considerano lo svapo un'alternativa più sicura al fumo, ma approfondisce anche le convinzioni della società sullo svapo. Nella parte 3 ("Controversie e soluzioni"), il dottor Mendelsohn analizza come siamo arrivati ​​a un punto nel dibattito in cui un apprezzamento delle prove scientifiche a sostegno dello svapo non è sufficiente per superare il veemente contraccolpo: "Gran parte dell'opposizione non riguarda il prova. È guidato più da programmi ideologici, morali, politici e di altro tipo nascosti. [Parte 3] esplora come i gruppi anti-vaping difendono l'indifendibile e giustificano la loro posizione senza il supporto della scienza”.

Per gli operatori sanitari, lo status di questo libro come "lettura obbligatoria" è cementato dal fatto che la stragrande maggioranza dei medici in uno studio recente credeva erroneamente che la nicotina causasse malattie cardiovascolari, BPCO e cancro. Al contrario, le prove pubblicate questo mese da un sondaggio nazionale australiano hanno rilevato che l'uso di vaporizzatori di nicotina per smettere di fumare ha aumentato le probabilità di successo del 68%-124% rispetto al non utilizzo di uno vaporizzatore. La ricerca del dottor Mendelsohn di condividere la sana verità sullo svapo come strumento per aiutare i fumatori a smettere è lodevole; consigliamo vivamente di leggere il suo libro.

Twitter Infographics THR.NET (15).png

5.

INTERVISTA AL DR DEREK YACH: COME L'INNOVAZIONE IN THR RAPPRESENTA LA SINGOLA OPPORTUNITÀ DI SALUTE PUBBLICA PIÙ IMPATTO

Intervista illuminante con il dottor Derek Yach di Taco Tuinstra di Tobacco Reporter, in cui il dottor Yach spiega come l'innovazione di THR rappresenti la singola opportunità di salute pubblica più impattante. Nelle sue osservazioni, ha descritto come la verifica indipendente della scienza alla base dei prodotti a rischio ridotto abbia trasformato il suo pensiero riguardo al coinvolgimento con l'industria:

"La storia della sfiducia è molto profonda e molto difficile da superare. Nella mia mente, il modo in cui l'ho superata è stato guardando effettivamente la scienza, guardando le prove e rendendomi conto che i benefici per la salute pubblica erano così grandi che Avevo bisogno di superare le mie preoccupazioni iniziali.

Non richiede che tu abbia fiducia nell'industria per andare avanti, richiede che tu verifichi quello che dicono che stanno facendo: verificare la qualità della scienza, verificarla in termini di studi a lungo termine, guardare la genomica, la metabolomica, la studi epidemiologici e clinici. Non c'è fiducia in questo, solo una capacità indipendente di giudicare la scienza." - Dr Derek Yach

Intervista completa QUI 👇

6.

NUOVO E – BOOK: LEADERSHIP FEMMINILE IN THR. INTERVISTA AD AISHAT ALARAN, FARMACISTA E RICERCATORE

AHRA(Africa Harm Reduction Alliance) ha ospitato una chat su Twitter con l'importante sostenitrice della THR Aishat Alaran (@alaranaishat) per saperne di più su una delle donne dietro l'organizzazione Campaign for Safer Alternatives (C.A.S.A). Aishat ha parlato apertamente e candidamente del motivo per cui è importante avere un'eguale rappresentanza di femmine e maschi in THR, affermando che "il fumo non è limitato a un genere, quindi la lotta per ridurre il fumo non dovrebbe essere limitata a un solo genere".

Ha anche raccontato ad AHRA di sua madre, che è stata costantemente una fonte di ispirazione per lei: "Mi dà esempi positivi che mi ricorda costantemente di sforzarmi di diventare la versione migliore di me stessa".

Quando le è stato chiesto come spinge per un cambiamento sistematico attorno a idee nuove o non popolari, parla candidamente di ciò che ritiene necessario fare per "cambiare lo status quo". Cita anche un'altra importante sostenitrice della THR, la professoressa Marewa Glover, come un'altra fonte di ispirazione, specialmente quando lavora sotto la sua guida durante una borsa di studio per la riduzione del danno da tabacco. Sorprendentemente, la professoressa Glover ha 100 pubblicazioni a suo nome.

Aishat ha recentemente parlato all'Africa Tobacco Harm Reduction Forum a Nairobi a febbraio, dove un post sui social media che la citava ha ricevuto la copertura più alta su tutte le nostre piattaforme THR.net e AHRA!

Clicca QUI per accedere al nuovo E – Book.

Hnet.com-image (4).png

7.

OGGI (1 APRILE 2022) - L'ITALIA RIDUCE L'IMPOSTA SUI LIQUIDI ELETTRONICI

Con un cambiamento che favorirà oggi i consumatori di svapo, l'Italia ha adeguato la sua tassa sugli e-liquid per la quarta volta in quattro anni.

L'aliquota fiscale sugli e-liquid contenenti nicotina diminuirà da € 0,175 (equivalente negli Stati Uniti: $ 0,19) per millilitro a € 0,13 e la tassa sugli e-liquid a zero nicotina scenderà da € 0,13/ml a € 0,08. Le nuove aliquote fiscali più basse sono in linea con i livelli fissati nel 2021 (questi livelli avevano visto un aumento a gennaio 2022).

L'Italia ha vissuto una storia turbolenta per quanto riguarda lo svapo di prodotti. Nel 2014, il governo ha prodotto vaporizzatori costosi quanto le sigarette, il che significava che il 75% della "fiorente" industria dello svapo era stata spazzata via. La tassa era la più alta dell'UE, il che ha quasi raddoppiato il prezzo dell'e-liquid. Ciò significava che i vapers ora stavano cercando il mercato nero e alcuni tornavano a fumare.

Tuttavia, nel 2019 la comunità dello svapo ha esercitato pressioni sui legislatori parlamentari e alla fine hanno ridotto l'aliquota fiscale dell'80%, a 0,08 € per ml molto più ragionevoli per gli e-liquid contenenti nicotina e a 0,04 € per i succhi elettronici privi di nicotina . Tuttavia, l'anno scorso i legislatori hanno aumentato ancora una volta le tasse, per poi (finalmente) ridurle oggi.

Riferimenti

  1. Vaping 360: https://vaping360.com/vape-news/113815/italy-will-reduce-e-liquid-tax-april-1st/

2 hands for Italy post.jpg

8.

Il Dipartimento della Salute australiano sta cercando feedback su come ridurre il fumo nella bozza della Strategia nazionale sul tabacco 2022-2030.

Questa è un'opportunità per i vapers di essere ascoltati prima che la politica anti-vaping sia bloccata per il resto del decennio.

Il progetto di strategia manca di urgenza. Fissa un obiettivo molto modesto di <10% di fumatori giornalieri per adulti entro il 2025. In netto contrasto, la Nuova Zelanda ha recentemente fissato un obiettivo di <5% di fumatori giornalieri per adulti entro il 2025 per tutti i gruppi di popolazione, compresi i gruppi Maori e Pacifica. Lo svapo è un elemento chiave di questo piano.

Si prega di inviare una richiesta entro la scadenza del 24 marzo 2022. Maggiori informazioni su come presentare una richiesta sono disponibili qui.

"L'elemento principale mancante nella bozza della Strategia è la riduzione del danno da tabacco, ovvero l'uso di alternative più sicure alla nicotina come lo svapo, i prodotti del tabacco riscaldati, lo snus svedese e le buste di nicotina per i fumatori che non sono in grado di smettere con altri metodi"

Lo svapo è supportato dal Royal Australian and New Zealand College of Psychiatrists e dal Royal Australian College of General Practitioners per i fumatori che non sono in grado di smettere con le strategie convenzionali. Tuttavia, il progetto di strategia ignora i loro consigli. In Australia è più facile acquistare una sigaretta mortale che un'alternativa molto più sicura.

Continuare il tradizionale approccio "smettila o muori" si tradurrà in un continuo lento calo dei tassi di fumo in Australia e in un altro imbarazzante fallimento nel raggiungere l'obiettivo del fumo. I fumatori vengono gettati sotto l'autobus. Dobbiamo fare meglio.

Aus Post.png

9.

Il governo gallese sta cercando commenti sul progetto di strategia di controllo del tabacco a lungo termine per il Galles: un Galles senza fumo e il nostro primo piano di consegna biennale

La bozza di strategia definisce la visione del governo gallese per un Galles senza fumo entro il 2030, ciò significa raggiungere un tasso di prevalenza del fumo negli adulti del 5% o meno nei prossimi otto anni.

Per sostenere questa ambizione, porteranno avanti il ​​lavoro sui tre temi chiave della riduzione delle disuguaglianze, delle generazioni future e dell'approccio del sistema intero per un Galles senza fumo.

La consultazione si concluderà il 31 marzo 2022. Vogliono ascoltare le opinioni e ottenere feedback sui loro piani per il controllo del tabacco in Galles da tutte le persone colpite dal tabacco in Galles, compresi il pubblico, i giovani e le parti interessate.

Stanno anche pianificando eventi di coinvolgimento durante il periodo di consultazione. Se desideri essere coinvolto, contattali all'indirizzo: [email protected] per ulteriori dettagli.

Pagina del governo per saperne di più sulla Consultazione: QUI

Come rispondere

Invia i tuoi commenti entro il 31 marzo 2022, in uno dei seguenti modi:

  1. Completa il nostro modulo online

  2. Scarica, completa il nostro modulo di risposta e invia un'e-mail a [email protected]

  3. Scarica, compila il nostro modulo di risposta e invia a:

Comportamenti a rischio Team governo gallese Cathays Park Cardiff CF10 3NQ

Welsh Post.png

10.

EVIDENZA: IN CHE MODO GLI AROMI DI VAPING AIUTANO A SALVARE VITE?

Guarda il nostro ultimo video per rimanere informato sul ruolo che i sapori di svapo svolgono nel salvare vite!

11.

NICOTINA ORALE IN AFRICA: UN APPELLO PER GLI STANDARD DI SICUREZZA DEI PRODOTTI, DICE GLI ESPERTI DI RIDUZIONE DEL DANNO DEL TABACCO

Un gruppo di esperti di riduzione del danno da tabacco di fama mondiale ha parlato all'Africa Tobacco Harm Reduction Forum (ATHRF) una settimana fa, per discutere un prodotto potenzialmente trasformativo per il mercato africano: #OralNicotine (È una porta per un'Africa senza fumo?).

Guarda la registrazione completa dell'evento QUI sul canale YouTube di AHRA!

12.

Il termine improprio di 'EVALI' è "in realtà uccidendo persone"

Le percezioni errate sulla sicurezza dello svapo sono diffuse; il nome improprio di 'EVALI' è un importante contributore. Non ci sono prove che qualcuno abbia sviluppato EVALI dalla nicotina #ecigs. Piuttosto, si trattava di prodotti THC illeciti contenenti acetato di vitamina E.

Il costo di questa disinformazione è che solo l'11,2% degli intervistati al 2020 HINTS survey del National Cancer Institute (NCI) ha affermato che le sigarette elettroniche sono più sicure delle sigarette combustibili, un fatto riconosciuto dai Centers for Disease Control and Prevention.

75 esperti di salute pubblica e il procuratore generale dell'Iowa Tom Miller, ha scritto ai Centers for Disease Control and Prevention nell'agosto 2021 presentando una petizione per la lesione polmonare da rinominare Adulterated THC Vaping Associated Lung Injury (ATHCVALI). Questo nome comunica molto più accuratamente al pubblico quali sono i rischi per la salute. Tuttavia, il CDC ha finora rifiutato di correggere il nome improprio di "EVALI".

Uno dei 75 esperti di salute pubblica, Michael Pesko (economista sanitario presso la Georgia State University), ha detto al giornalista Marc Gunther: "Il CDC ha commesso un errore grossolano. L'errore di comunicazione del CDC in realtà sta uccidendo le persone, secondo me."

Lettura consigliata:

HINTS survey 2020 misinformation.png

13.

SAJID JAVID TRAMA LA RIVOLUZIONE DEL VAPING PER AIUTARE I POVERI A VIVERE PIÙ A LUNGO

Il segretario alla salute del Regno Unito, Sajid Javid MP, ritiene che sia un "oltraggio morale" il fatto che le persone più ricche d'Inghilterra vivano in media fino a un decennio in più rispetto ai più poveri.

Per aiutare ad affrontare questa disparità, sta pianificando una rivoluzione dello #vaping, scrive Caroline Wheeler nell'edizione di ieri del Sunday Times.

"L'Inghilterra diventerà il primo Paese al mondo a prescrivere sigarette elettroniche al SSN per aiutare i fumatori a smettere di fumare come parte dei piani per aumentare l'aspettativa di vita per i più poveri.

Sajid Javid, il segretario alla salute, ritiene che sia un "oltraggio morale" il fatto che le persone più ricche d'Inghilterra vivano in media fino a un decennio in più rispetto ai più poveri.

Annuncerà i piani per affrontare le cause profonde quando svelerà il suo white paper sulle disparità di salute questa primavera. Resta inteso che ciò includerà una "rivoluzione dello svapo" che consentirà ai medici di base di prescrivere sigarette elettroniche al servizio sanitario nazionale".

550 width image ST.jpg

14.

A FAVORE DEL GUSTO - UN RAPPORTO CHIAVE SU COME I SAPORI NELLA RIDUZIONE DEL DANNO DEL TABACCO SALVANO VITE

E-Cig banners-01 (1).png

Il rapporto multidimensionale del dott. Konstantinos Farsalinos sugli aromi di svapo intitolato "Il caso degli aromi nella riduzione del danno da tabacco per salvare vite umane" esamina la scienza, le intuizioni dei consumatori, i rischi e le considerazioni normative relative agli aromi di svapo.

La revisione conclude che le restrizioni sui sapori di svapo rischierebbero di ridurre seriamente il potenziale salvavita di questi prodotti innovativi.

Clicca QUI per leggere il rapporto completo, o QUI per leggere l'Executive Summary.

15.

Titoli allarmistici infondati: reazione degli esperti all'abstract non pubblicato che afferma che "rischio di ictus più alto del 15% in giovane età" per gli utenti di sigarette elettroniche

Sfortunatamente, la scorsa settimana sono circolati in tutto il mondo titoli allarmistici, basati su un estratto di uno studio inedito. Successivamente è stato RITIRATO dell'American Heart Association, che ha dichiarato: "Questo abstract non sarà più presentato alle Scientific Sessions 2021. Sfortunatamente, i ricercatori non sono stati in grado di completare la loro presentazione". Lo studio ha affermato che gli utenti di sigarette elettroniche hanno un rischio maggiore del 15% di avere un ictus in giovane età. Tuttavia, dopo la revisione tra pari e SCRUTINIO dei dati, questa affermazione si è rivelata metodologicamente errata. Fai clic su QUI per saperne di più sulla reazione di esperti di spicco all'affermazione errata.

16.

IMPLICAZIONI DEL VAPING NEGLI USA PER LA SALUTE PUBBLICA: IL MODELLO SAVM DI PROF LEVY PREVEDE 38,9 MILIONI DI ANNI DI VITA SALVATI E 1,8 MILIONI DI MORTI EVITATI ENTRO IL 2060

"Le persone che usano regolarmente i vaporizzatori hanno tassi di cessazione dal fumo molto più alti", ha spiegato il Professor David Levy al recente No Smoke Summit.

Questa è la chiave del potenziale salvavita della promozione di prodotti per lo svapo di nicotina ai fumatori che stanno lottando per smettere di fumare. Il modello di simulazione SAVM appena pubblicato dal prof. Levy calcola le morti evitate e gli anni di vita guadagnati entro il 2060, se i fumatori adulti passassero a vaporizzatori significativamente meno dannosi. Il risultato? 1,8 milioni di vite salvate e 38,9 milioni di anni di vita guadagnati.

Clicca qui per guardare il video di vite salvate:

17.

IMPLICAZIONI DEL VAPING SULLA SALUTE PUBBLICA IN GERMANIA: IL MODELLO SAVM DEL PROF LEVY PREVEDE 4,7 MILIONI DI ANNI DI VITA SALVATI E 300.000 MORTI EVITATI ENTRO IL 2060

Nella popolazione tedesca di 84 milioni, 1 persona su 4 fuma ancora sigarette. Secondo il loro ministero della salute, il fumo è la principale causa prevenibile di morte e malattia in Germania. Nel frattempo, ci sono prove crescenti che i prodotti per lo svapo di nicotina sono significativamente meno dannosi del tabacco combusto e forniscono una via di fuga praticabile per i fumatori che vogliono smettere, ma non possono.

Cosa accadrebbe se i fumatori tedeschi passassero a prodotti per lo svapo di nicotina meno dannosi? Al No Smoke Summit nel settembre 2021, il professor David Levy della Georgetown University ha spiegato in riferimento al suo modello di simulazione SAVM di nuova concezione: 4,7 milioni di anni di vita salvati e 300.000 morti evitate entro il 2060.

Clicca qui per vedere la sua presentazione:

01

Eventos:

Eventos que podrían ayudar a dar forma a la ciencia, las políticas, la participación del consumidor y los productos relacionados con la reducción del daño causado por el tabaco.

02

Sitios web útiles de THR:

Sitios recomendados para aprender más sobre el control del tabaco y la reducción de daños.

03

Consultas gubernamentales sobre THR:

LE RESTRIZIONI PROPOSTE DAL CANADA SUI GUSTI NEI PRODOTTI DA VAPING POTREBBERO INFLUENZARE MILIONI DI FUMATORI ADULTI, AVVISANO GLI ESPERTI INTERNAZIONALI

Health Canada ha cercato commenti sul divieto proposto di vaporizzare aromi, fare clic qui sotto per leggere i commenti.

04

Organización Mundial de la Salud (OMS):

Reconocimiento de la OMS de la Reducción de Daños del Tabaco en el Convenio Marco para el Control del Tabaco (CMCT). El CMCT es el tratado legal global que se utiliza para dar forma a la política de control del tabaco.

05

Blogs influyentes de THR:

Varias personas influyentes en la salud pública individuales y organizativas influyen en el debate sobre la ciencia y la política de reducción del daño del tabaco. Tenga en cuenta que no hay enlaces entre este sitio web y los blogueros, y háganos saber si hay personas o grupos que debamos agregar.

06

Directiva sobre productos del tabaco (TPD):

El TPD de la Unión Europea es el marco regulatorio relativo a la fabricación, presentación y venta de tabaco y productos relacionados. Los productos novedosos y la regulación de los cigarrillos electrónicos se tratan en los artículos 19 y 20.